Stime Assicurative

All’atto della sottoscrizione di una polizza assicurativa, una tra le incombenze più “critiche” per le aziende è quella di definire il corretto ammontare dei capitali da assicurare. Il servizio  CONSIND si basa su un completo censimento del patrimonio aziendale a cura di tecnici specializzati che – secondo precisi criteri operativi – provvedono alla stesura del documento di stima che l’Azienda consegnerà al proprio consulente assicurativo.

Le attività di censimento e valutazione sono riferite a tutti i beni aziendali: fabbricati, impianti generali e specifici, macchinari, attrezzature ed arredamenti. Su richiesta la valutazione può comprendere anche immobili storici e opere d’arte.

Consulenze e perizie di parte

CONSIND è il partner ideale per assistere il Cliente su qualunque tipo di sinistro: eventi di incendio, furto, fenomeni atmosferici (tromba d’aria), inondazione, alluvione, allagamento, guasto macchine, danni da trasporto, ecc. Opera da 30 anni su tutto il territorio nazionale ed estero.

CONSIND garantisce al cliente una profonda conoscenza delle dinamiche che si instaurano in caso di sinistro.

Valutazioni

Le valutazioni CONSIND possono riferirsi a beni mobili e immobili, con finalità di diversa natura quali: richieste di finanziamenti, compravendita, verifica rispondenza a requisiti tecnici, certificazione di conformità, ausilio a procedure fallimentari.

Le attività di valutazione trovano la loro applicazione anche in occasione di rivalutazioni fiscali, e sono finalizzate alla determinazione dei valori d’uso o di mercato di cespiti aziendali.

Inventario dei Cespiti

CONSIND svolge ogni fase del processo: inventario dei beni con applicazione di apposite etichette identificative; stesura di specifiche procedure di gestione per acquisti, vendite o spostamenti; organizzazione di controlli periodici di rispondenza con l’ausilio di lettori di codici a barre.

Riconciliazione fisico-contabile

Al termine delle attività di inventariazione sopra descritte, sarà possibile collegare univocamente i beni fisicamente inventariati con le registrazioni a cespite. In questo modo, in caso di dismissione, sarà possibile identificare con certezza il bene da eliminare dal libro cespiti ed i relativi valori di acquisto e di ammortamento.