ISO 9001:2008, attenzione al termine di validità!

ISO 9001-2008Attenzione al termine di validità dell’ISO 9001:2008. Cosa succede quando tutta la gente si accalca da una lato della barca e la barca non è sufficientemente grande per sopperire a tale spostamento? La barca si ribalta e affonda. Questo è quello che rischia di succedere con le certificazioni ISO 9001, se andiamo avanti di questo passo. Sembra strano dover iniziare a lanciare gridi di allarme nel dicembre 2016 ma i segnali sono forti e preoccupanti: dopo un anno di ISO 9001:2015  meno del 5% delle Aziende certificate in Italia ha completato la transizione al nuovo Standard.

Se facciamo bene i conti non è difficile accorgersi che rimane solo 1 anno e mezzo per “mettersi in regola”. La scadenza di settembre 2018 infatti non può non tenere conto del periodo di Agosto, notoriamente “festivo” per Aziende ed Enti di certificazione, pertanto non si può pensare di riuscire a chiedere il “passaggio” molto più in la di fine Luglio 2018. Se consideriamo che a Gennaio 2017 le attività riprenderanno che saremo già quasi a metà mese…

Questo significa che in circa 18 mesi circa 130.000 Aziende devono decidere cosa fare del proprio Sistema Qualità e se decidono di mantenerlo il ritmo sarà di circa 7.200 transizioni ogni mese.
Il mio suggerimento, quindi, è uno solo: NON TERGIVERSATE! La transizione va affrontata al più presto in quanto il rischio di non riuscire a farla a causa del sovraffollamento di domande e saturazione delle risorse degli Enti di Certificazione è tangibile e molto realistico.

Che fare per affrontare la scadenza ISO 9001:2008?

Non sapete da che parte partire? Cercatevi un buon consulente.
Non avete molto tempo da dedicare? Scegliete uno strumento di gestione informatizzato del Sistema.
Volete cogliere l’occasione per rendere il Sistema Qualità più snello ed efficace? Scegliete entrambi, ovvero consulenti in grado di offrirvi strumenti informatici efficaci per la gestione del vostro Sistema, come ad esempio la rete di partner qualificati di QSA.net.

L’investimento richiesto sarà presto ripagato dai minori costi di gestione, quelli che fino alla transizione la tua Azienda starà comunque continuando a pagare.

Close
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai news e informazioni di Consind srl

Grazie per esserti iscritto!

Share This